Visitate palazzi chiusi al pubblico, straordinari giardini privati oppure una chiesa barocca all’interno di una prigione. Godetevi le opere d’arte senza essere circondati da turisti, fate il pieno in un distributore di benzina d’autore, scoprite il museo con le partiture musicali per le partite a tennis, i molluschi giganti dell’Arno, dov’è il terreno appartenente al Comune di Arezzo nella città dei Medici e dove si trova il Santo Sepolcro di Gerusalemme a Firenze. Ammirate una centrale termica futurista, il crocifisso quattrocentesco usato per collaudare la TAC dell’ospedale e un affresco ermetico. Imparate che il giglio rosso non esiste e trovate gli ultimi tombini fascisti…
Lontano dalla folla e dai consueti cliché, Firenze conserva tesori nascosti che rivela solo ad abitanti e turisti pronti ad uscire dai sentieri battuti.
Una guida indispensabile per coloro che pensavano di conoscere bene Firenze e desiderano scoprire il volto nascosto della città.

button icon Télécharger la couverture button icon Button button icon Voir un extrait